Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Roghi di rifiuti, arrestati 2 piromani. Incastrati da un video. Sono commercianti. Scoperte 4 imprese. GUARDA LE IMMAGINI

31 / 10 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


I Carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa, quelli della Stazione di Trentola Ducenta e del Nucleo Operativo Ecologico di Caserta hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale Santa Maria  Capua Vetere, nei confronti di due persone, per il reato di tentato incendio doloso di rifiuti pericolosi speciali e non. L’attività ha anche consentito di deferire in stato di libertà, 15 persone per smaltimento illecito di rifiuti. In manette sono finiti Stefano Renda, 37 anni, originario di Salemi, e Michele Abategiovanni, 19 anni appena nato ad Aversa. I due, titolari di un esercizio commerciale a Frignano, sono indagati per incendio doloso di rifiuti pericolosi speciali e non, nonché di smaltimenti illecito dei rifiuti. L'indagine rientra in una vasta attività posta in essere dal comando provinciale di Caserta per contrastare i roghi tossici ed ha interessato un'area al confine tra i comuni di Trentola Ducenta e San Marcellino. Un'indagine che ha permesso di denunciare 15 persone per smaltimento illecito dei rifiuti e di individuare 4 imprese coinvolte che operano nel settore dell'edilizia, della manifattura calzaturiera, della macellazione e delle analisi cliniche. Sono state accertate inoltre venti violazioni amministrative che sono state comminate (500 euro per sezione).
aversa arrestate due persone frignano frignano telecamera
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.