Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Terra dei Fuochi, don Maurizio Patriciello chiama Renzi: `Torni qui da premier, servono risposte`

06 / 07 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


''Matteo Renzi, ora da premier, ritorni qui. Noi vogliamo dialogare con le istituzioni per dare una soluzione definitiva al problema ambientale''. Don Maurizio Patriciello, il parroco da anni impegnato a contrastare il fenomeno dei roghi nella cosiddetta ''Terra dei Fuochi'', lancia un appello al governo ad intervenire, e subito. Lo ha fatto al termine di una conferenza stampa convocata dal Coordinamento dei comitati e dai rappresentanti dei medici per l'ambiente nella sua parrocchia, a pochi giorni dalla pubblicazione dei dati dell'Istituto superiore di sanita' sull'inquinamento e sull'aumento delle malattie tumorali nell'area che si trova al confine tra le province di Napoli e Caserta. Sempre pronti a vigilare e a denunciare, gli stessi rappresentanti dei comitati, con il parroco in testa, hanno pero' respinto con fermezza la accusa ''di fare allarmismo'' ed hanno chiesto che i vertici delle Aziende sanitarie locali di Napoli e Caserta si dimettano subito. I dati dell'Istituto sull'incremento delle malattie tumorali che potrebbero essere legate all'inquinamento, hanno detto, ''confermano il nostro allarme: la nostra pazienza e' finita''. Martedi' prossimo scenderanno in piazza allestendo due presidi dinanzi alle sedi delle Asl di Napoli e di Caserta. Dati che pero' sono stati interpretati da piu' parti in maniera diversa. ''Noi vogliamo solo chiarezza. Non siamo allarmisti ma ci chiediamo solo: si puo' campare cosi'?'' ha aggiunto ancora il sacerdote. I comitati, intanto, hanno deciso di passare all'azione su un altro fronte. Con le associazioni di volontariato daranno inizio ad un'operazione di screening sanitario che sara' avviato proprio da Caivano che, come ha detto Antonio Marfella, oncologo dell'ospedale per la cura dei tumori di Napoli 'Pascale'', e' ''il nostro fort apache dell'ambiente''. Nello stesso ospedale, ha annunciato ancora Marfella, si riunira', almeno una volta al mese, ''un osservatorio biomedico'' per fare una valutazione della situazione. ''Renzi appena eletto segretario del Pd volle incontrarmi insieme col vescovo di Aversa, Angelo Spinillo - ha detto sempre don Patriciello - ora che e' alla guida del governo sono io ad invitarlo. Venga qui e gli mostreremo come stanno le cose''. Sul tappeto le questioni sono tante, ad incominciare dai roghi tossici che, a dire dei comitati, continuano a bruciare per smaltire gli scarti di una economia sommersa, mentre va affrontato il problema dello smaltimento dei rifiuti industriali e della bonifica delle aree inquinate. Toccante anche la testimonianza di una giovane mamma che ha perso il suo bimbo e che ha prestato il suo volto per denunciare quanto e' avvenuto. ''Di certo non avevo alcuna voglia di mettere in piazza il mio dolore - ha detto la donna - ma avrei voluto avere solo il diritto ad essere mamma''.
terra dei fuochi don maurizio patriciello matteo renzi aversa aversa tumori
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it