Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Terrore fuori l’ospedale di Caserta: donna soccorsa, fermato un ragazzo

20 / 05 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Polizia di Stato,  nell’ ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti al fine di contrastare il sempre più diffuso fenomeno dei furti di auto, hanno   arrestato a Caserta, in flagranza di reato, per tentato furto pluriaggravato,  Ludovico Russo , 34enne napoletano, pluripregiudicato  con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Una pattuglia della Sezione Criminalità Diffusa della Squadra Mobile, in transito in Via Giorgio La Pira, nei pressi dell’Ospedale Sant’ Anna e San Sebastiano, ha notato una donna che, in evidente stato di agitazione, invocava aiuto poiché pochi istanti prima un giovane aveva tentato di rubare la sua auto, parcheggiata lungo la strada, mentre   si  recava all’interno del nosocomio. I poliziotti, avvicinatisi alla vittima, acquisivano tempestivamente  una descrizione sommaria dello sconosciuto e la direzione verso la quale si era allontanato. Immediatamente scattavano le ricerche del giovane  che  veniva bloccato dopo pochi minuti  nei pressi del  vicino cimitero. Ludovico Russo alla vista dei poliziotti che gli avevano intimato l’alt, tentava inutilmente di disfarsi della borsa che teneva a tracolla, all’interno della quale venivano rinvenuti  e  sequestrati  alcuni strumenti di effrazione - un cacciaviti ed una forbice da elettricista – utilizzati per forzare la portiera della vettura che poco prima aveva tentato di trafugare. Gli agenti hanno arrestato  il giovane  in flagranza di reato e da immediati accertamenti è emerso  che era stato già stato tratto in arresto  da una pattuglia dei Falchi della Questura  lo scorso anno per analogo reato. Per Ludovico Russo si sono aperte le porte del carcere mentre gli attrezzi atti allo scasso sono stati sequestrati.

 

 

caserta terrore ospedale donna soccorsa ludovico russo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.