Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Bagno di folla per il raduno ufficiale della Juvecaserta. I quattro americani fanno sognare i tifosi: `Vinciamo lo scudetto`

29 / 08 / 2013

|

Alfredo Marotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L'estate sta volgendo al termine, tutto ritorna alla normalità ed anche il basket targato Juvecaserta riprende a respirare ufficialmente, col raduno della squadra di coach Lele Molin. Ma c'è una cosa che non è mai andata via, una 'normalità' che non ha mai cessato di esistere: l'entusiasmo dei tifosi per i colori bianconeri. Anche oggi, al reduno ufficiale della Juvecaserta, circa 500 tifosi hanno invaso il Palamaggiò per ammirare per la prima volta, tutto il roster e lo staff tecnico. Un vero e proprio bagno di folla che ha acompagnato la presentazione di ogni singolo giocatore, dai giovani Giovanni Marini e Antonio Salzillo, ai veterani Mordente e Michelori, dall'eroe di Cantù Marzaioli agli americani Hannah, Moore, Brooks e Roberts. I più acclamati dai tantissimi tifosi, i quali non hanno perso occasione di cantare i cori tipici della curva ex Inferno Bianconero,  sono stati capitan Mordente e l'ormai casertano di adozione Michelori, l'americano Brooks (cui è stato chiesto a gran voce di vincere contro Cantù) e Chris Roberts, il quale ha mostrato che, sullo sfondo del suo cellulare ha il logo della Juvecaserta: non male come impatto sui tifosi. Gli americani hanno rilasciato una frase eloquente, ma che fa sognare i tifosi bianconeri: "The championship", lo scudetto. Al pronunciare questa frase da parte di Roberts, Moore e Brooks, i tifosi sono andati in delirio, mostrando, come se ce ne fosse bisogno, la voglia di vincere e di togliersi qualche soddisfazione in più. Giocatori e staff tenico ci sono, una grande società anche, l'entusiasmo dei tifosi soprattutto, per una stagione 2013-2014 che parte ufficialmente.
basket Lega A Juvecaserta raduno raduno Mordente
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.