Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA | Pizzo al clan dei casalesi: scattano gli arresti. I NOMI

22 / 09 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Estorsione aggravata dal metodo mafioso. E’ questa l’accusa con la quale nella giornata di ieri i carabinieri della Compagnia di Mondragone hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Tommaso Diana, originario di San Cipriano d’Aversa e fratello del più noto Giovanni e agli arresti domicilairi per Davide Natale, 24 anni, insospettabile di Macerata Campania. 

A denunciarli è stato il titolare di un’azienda agricola di Francolise che coltiva pomodori e ortaggi. L’uomo ha riferito di minacce di morte riferite dallo stesso Diana che gli avrebbe ricordato la posizione del fratello all’interno del clan per convincerlo a lasciare quei terreni.

Dopo quattro mesi di indagini, corroborate dalle testimonianze dei dipendenti dell’azienda, il gip, concordando con il quadro accusatorio del pm D’Alessio, ha firmato l’ordinanza, disponendo l’arresto, eseguito ieri dai militari dell’Arma.

CLAN CASALESI arresti estorsione mondragone
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.