Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

FURIA MALTEMPO | Paura in centro: calcinacci crollano sulle auto. L' intera provincia in ginocchio

29 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


 

Una vera e propria tempesta si è abbattuta sul casertano, provocando non pochi disagi nel capoluogo. A corso Trieste, di fronte piazzetta Aldo Moro, da un palazzo si è letteralmente staccato un grosso pezzo di intonaco che è franato al suolo centrando un'auto parcheggiata. 

Problemi anche nella frazione di San Clemente dove sono intervenuti i vigili del fuoco per la caduta di un albero. Ma a preoccupare di più i caschi rossi è il muro di cinta del campo da baseball che rischia di cedere sotto il peso degli alberi che stanno pericolosamente dondolando sotto le folate di vento. Sul posto sono giunti anche i tecnici del Comune e gli agenti della polizia municipale che hanno avviato le verifiche. 

Alberi caduti anche a Casertavecchia lungo la strada Panoramica ed in via Ferrarecce nei pressi del sottopasso.

Caserta città sono segnalati problemi sulla Panoramica per un albero caduto, mentre un altro arbusto si è accasciato su una vettura parcheggiata in via Galatina a San Clemente. Nella stessa zona i vigili del fuoco hanno allertato la polizia municipale per problemi allo stadio di baseball per il muro di cinta pericolante ed alcuni alberi che ‘ballano’ per oltre il dovuto. La strada è stata chiusa verso Maddaloni. Un altro albero crollato viene segnalato in via Ferrarecce. Dalla pagina Facebook del Comune è arrivata un'allerta: "Oltre alle piogge, che nelle prossime ore potrebbero cadere con insistenza, si raccomanda di adottare la massima prudenza a causa del fortissimi venti sud-orientali che spirano su tutta la nostra regione. Si segnalano già cadute di rami, di tegole ed altri oggetti in diverse aree della città. Pertanto, si raccomanda alla cittadinanza di ridurre al minimo gli spostamenti".

Sempre a Caserta si è verificato un incendio alla stazione ferroviaria (GUARDA IL VIDEO). A causa di un fulmine che ha colpito alcuni cavi sono deflagrate le fiamme che hanno travolto gli uffici della stazione ferroviaria. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Caserta. La stazione è stata evacuata ed i treni in entrata sono bloccati all'ingresso dello scalo. 

Ad Aversa, il sindaco Enrico De Cristofaro ha chiuso Parco Pozzi, Parco Balsamo ed il cimitero per la paura di crollo degli alberi. Alberi caduti sulle auto anche in via Pastore.

Chiuso il cimitero anche a Marcianise, dove il sindaco Antonello Velardi ha lanciato un avviso ai cittadini tramite Facebook: “Le condizioni meteo sono peggiorate nel corso delle ore. Il vento è molto forte. Abbiamo provveduto a chiudere poco fa il cimitero per tutelare i frequentatori. Riaprirà regolarmente domattina. Nelle prossime ore le condizioni del tempo sono date in miglioramento. Invito tutti comunque ad essere prudenti e a limitare gli spostamenti, in attesa che la forza del vento si attenui. Evitate luoghi aperti, attenzione ai pali della pubblica illuminazione, non avvicinatevi a zone dove sono piantati alberi”. In viale della Vittoria il vento ha scoperchiato una casa. Paura a Capodrise per un albero caduto su un'auto in via Retella, vicino la scuola elementare. A Maddaloni un albero è caduto proprio al centro della carreggiata in via Ponte Carlino, bloccando il traffico.

Attenzione alta anche sul litorale, dove l’acqua ha invaso diverse strade a Castel Volturno. A Mondragone un semaforo è crollato in strada e solo per miracolo non ha colpito autombili in transito. Problemi anche a Sessa Aurunca e Cellole dove sono caduti tralicci dell'Enel lasciando diverse frazioni senza elettricità.

A Lusciano si è scoperchiata una casa in via Cantone, dove è praticamente saltata la tettoia. I vigili hanno messo in sicurezza la zona. Alberi caduti anche in località Casapozzano ad Orta di Atella. Disagi sono stati registrati questo pomeriggio anche a Santa Maria Capua Vetere, dove alcune lamiere sono crollate dalla caserma 'Mario Fiore'. Sempre a causa della caduta di un grosso albero è stata chiusa la strada provinciale che collega Falciano del Massico con Cappella Reale, sul posto sono presenti vigili urbani e carabinieri in attesa dei vigili del fuoco che dovranno liberare la carreggiata.

Allagata invece la provinciale che colllega Teano a Maiorise e che 'spunta' poi sull'Appia. Qui infatti un torrente si è ingrossato fino ad invadere la strada, sul posto è stato installato un semaforo mobile per permettere la circolazione. Problemi per il maltempo anche nell'alto casertano dove il fiume Volturno è esondato ad Ailano.

Un albero è crollato a ridosso della rotonda all’ingresso di Pastorano, non colpendo nessuna auto. Un quarto d’ora di paura dove le forti raffiche di vento hanno fatto volare rami, e staccato anche alcune regole dalle abitazioni.

 
 

Per il momento i sindaci non sembrano essere intenzionati a chiudere le scuole per la giornata di martedì, in cui dovrebbe cessare l’allerta meteo. Messaggi in tal senso sono già arrivati dai sindaci di Castel Volturno, Sessa Aurunca e Marcianise. 


 

 

tromba d aria maddaloni caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.