Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Truffa da 6 milioni ai danni dell’Esercito, in manette maresciallo di Maddaloni

27 / 05 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


C’è anche un maresciallo di Maddaloni, S.G., di 57 anni, tra le quattro persone arrestate a Roma in seguito all’indagine del pm della procura capitolina Anna Maria Fattori per truffa. Un intricato meccanismo con cui venivano truffato l’Esercito Italiano attraverso il ricorso ad una trentina di prestanome sui cui conti transitavano i bonifici che poi finivano in contante nelle casse dei quattro. L’accusa della procura è di peculato. Ad accorgersi che qualcosa non torna è, il 6 agosto 2013, il Servizio antifrodi della Poste. Gli agenti notano strani movimenti di bonifici nel conto dell’Esercito, in particolare l’ordine di pagamento di 4 milioni e 300 mila euro del cassiere del Caei di via Sforza, il maresciallo maddalonese. La causale recita ‘Pagamento Irpef’, in più bonifici (uno da un milione e mezzo, uno da un milione e 800mila euro e un terzo da 940mila euro) finiti alla Tesoreria dello Stato e su altri conti. Inoltre c’è anche un pagamento on line da 1.860.000 euro a favore della Florian Service. Tutti soldi usciti con la password del colonnello capo dell’ufficio. Questo chiede spiegazione al maresciallo maddalonese che, secondo gli investigatori, prima spiega che potrebbe esserci un errore di “copia e incolla”, e poi spiega di “essere stato costretto perché minacciato da due persone armate”. Il maresciallo rivela che tutto è iniziato dopo aver conosciuto un commercialista coinvolto nell’inchiesta, finito poi ai domiciliari, che gli aveva proposto di usare i fondi dell’Esercito per effettuare bonifici su coordinate di conti fornite dallo stesso e per il quale poi avrebbe ricevuto un compenso di 150 mila euro. La truffa finisce quindi al centro dell’azione investigativa di carabinieri e guardia di finanza, che scoprono il ruolo del commercialista, di un imprenditore e di un procacciatore di teste di legno, svelando il passaggio di denaro.
maddaloni truffa esercito maresciallo maresciallo conti bancari
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.