Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI | Con medici compiacenti certificavano il faso: 17 insospettabili finiscono alla sbarra. I NOMI

09 / 10 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Secondo l’accusa, avrebbero portato avanti un giro di truffe assicurative con false certificazioni mediche tra Caserta e il basso Lazio, per attestare incidenti stradali mai verificatisi. E’ stato notificato oggi il decreto di citazione a giudizio per il 6 marzo 2020, dinanzi al giudice monocratico Dello Stritto, per ben 17 persone, ritenute inizialmente insospettabili. 

  1. Giovanni Giordano, 53 anni di Cellole,
  2. Michele Di Rienzo, 54 anni di Mondragone,
  3. Giuseppe Sellitto, 28 anni, di Sessa, 
  4. Luca Gesini, 34 anni di Ceprano,
  5. Tommaso Di Lauro, 56 anni di Frosinone,
  6. Mario Paolella, 48 anni di Falciano,
  7. Giuseppe Palmiero, 47 anni di Mondragone,
  8. Francesco Conte, 60 anni di Minturno,
  9. Maria Forte, 36 anni di Cellole,
  10. Antonio Bonocore, 57 anni di Quarto,
  11. Pasquale Freda,  50 anni di Cellole,
  12. Domenico Gallo, 60 anni di Sessa Aurunca,
  13. Raffaele Campanile, 50 anni di Casapulla,
  14. Vincenzo Errico, 37 anni di Napoli, 
  15. Gennaro Scirgolea, 60 anni di Cava dei Tirreni, 
  16. Anthony Concu, 30 anni di Santa Maria la Fossa,
  17. Raffaele Oliva, 50 anni di Cellole.

 

 
 

 

truffa assicurazioni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.