Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Truffa al tempo de coronavurus: fingono di portare la "spesa a domicilio" e svaligiano la casa

07 / 04 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo la truffe del tampone, anche il servizio di spesa a domicilio attivato in diversi Comuni vede gli sciacalli pronti ad approfittarne. Una situazione davvero di pericolo che ha spinto il sindaco di Cesa Enzo Guida a mettere in guardia i cittadini, in particolare gli anziani vittime preferite dai truffatori.

"Il Comune non ha attivato alcun servizio di spesa a domicilio senza richiesta degli interessati. Per cui se ricevete telefonate da persone che riferiscono di chiamare dagli uffici comunali o dalla Protezione civile diffidate, si tratta di sciacalli e di truffatori".

"Il servizio di consegna della spesa o dei farmaci a domicilio è eseguito solo se chiamate al 380.4747277 oppure se viene richiesto direttamente all’esercizio commerciale - ribadisce il sindaco Guida - Negli altri casi vi invitiamo a chiamare i carabinieri di Cesa al numero 081.8902525 oppure il 112".

coronavirus truffa arienzo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.