Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

TRUFFA DELLE ASSICURAZIONI | False polizze on-line: denunciati due casertani

05 / 04 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Carabinieri della Stazione di Ronsecco,in provincia di Vercelli, hanno individuato due truffatori che tramite un sito web clone riuscivano a percepire i soldi di persone che credevano di acquistare polizze auto online. I due sono stati deferiti in stato di libertà, si tratta di un 21enne ed un 46enne, entrambi residenti in provincia di Caserta e gravati da vicende penali per reati contro il patrimonio, perché ritenuti responsabili di truffa in concorso.

La vicenda risale alla fine del 2018, quando una 60enne di Ronsecco aveva deciso di vendere la propria Renault, che ormai non utilizzava più da tempo. In poco tempo la donna era riuscita a trovare un acquirente con il quale aveva pattuito la somma, risultata congrua e soddisfacente per entrambe le parti. Tuttavia, il compratore, nel “pacchetto” relativo alla compravendita, aveva richiesto alla 60enne di stipulare una assicurazione di breve periodo, avendo comprato l’auto per portarla in Sicilia e dovendo pertanto curarne il trasferimento. 

La 60enne, quindi, avvalendosi della collaborazione del figlio, più avvezzo all’utilizzo del web, si era messa in cerca di un sito per la stipula di un breve contratto assicurativo con una compagnia operante online. Qui, però, arriva l’inghippo. Alla ricerca della migliore soluzione, madre e figlio si imbattono in un sito di intermediazione assicurativa, pur in maniera molto affabile e professionale, attraverso un impiegato formalizza l’assicurazione, emettendo anche un certificato assicurativo che trasmette regolarmente alla cliente, intascando quasi un centinaio di euro. Tutto falso: non si trattava, infatti, dell’autentica compagnia di intermediazione, ma di un clone, creato ad arte per ingannare i potenziali clienti.

Un successivo controllo effettuato qualche giorno dopo ad un riferimento telefonico del vero sito di intermediazione assicurativa, permetteva di comprendere che la polizza stipulata dalla vercellese non esisteva, ed il suo denaro era già stato scaricato dalla una postepay su cui l’aveva versato, a sua volta eliminata. Alla 60enne non è rimasto altro da fare che denunciare l’episodio ai Carabinieri di Ronsecco che, a conclusione degli accertamenti, peraltro laboriosi, hanno ricostruito l’intera vicenda e identificato i due truffatori, deferendoli all’Autorità Giudiziaria.

 

TRUFFA ASSICURAZIONI
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.