Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Tutto pronto per la festa di don Bosco all'Istituto Salesiano di Caserta

31 / 01 / 2018

|

Redazione NoiCaserta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Si prepara l’Istituto Salesiano Sacro Cuore di Maria per la solennità di San Giovanni Bosco nel giorno 31 gennaio. L’Opera, che da più di 100 anni apre le sue porte ai tanti giovani del territorio casertano, ha iniziato i festeggiamenti già domenica 21 gennaio con l’esposizione della reliquia del Santo.

Tutti i settori della casa salesiana, santuario, scuola, oratorio, sono coinvolti nella preparazione e partecipazione ai vari giorni di festa. Un bel momento di gioia, condivisione e testimonianza sarà proprio il 31 gennaio con la Messa per gli alunni della scuola, presieduta da S. E. Mons. Giovanni D’Alise presso la Cattedrale di Caserta. Alla sera, ore 19:00, solenne celebrazione presieduta dal direttore, don Gino Martucci, presso il Santuario stesso dell’Opera salesiana. Al termine, il taglio della torta con i tutti gli amici, i collaboratori, i volontari e soprattutto i giovani della grande famiglia salesiana. Altro evento entusiasmante, per ricordare il carisma di San Giovanni Bosco, sarà “Una Notte al Liceo” che si terrà il 02 febbraio.

Tutti gli alunni del biennio dei tre indirizzi di liceo vivranno per la prima volta la scuola anche di notte completamente a loro disposizione per giochi, momenti di riflessione e formazione insieme a docenti, animatori e sacerdoti. Una bella occasione di crescita e di festa per sentirsi non solo bene nella propria scuola ma bensì felici. Don Giovanni Bosco, Santo torinese, che spese la sua vita per i giovani dell’800, continua a distanza di secoli a fare miracoli.

Tante persone sono cresciute nei cortili dei Salesiani di Caserta, generazioni e generazioni sono passate di lì e ancora oggi lo spirito del suo fondatore è presente tra i sorrisi dei piccoli, gli abbracci dei giovani, la devozione degli adulti. Domenica 4 rebbraio si concluderanno i festeggiamenti con due Messe solenni presiedute rispettivamente da don Antonio Campanile, parroco di San Vitaliano e rettore del Santuario di Sant’Anna, e don Stefano Sgueglia, parroco di Garzano. Un solo pensiero fu sempre caro a don Bosco: vedere i suoi giovani “felici nel tempo e nell’eternità”. Questa, da sempre, la missione dei Salesiani di Caserta.

don bosco festa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.