Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Uccise e sepolte nella villa, la Procura chiede il nuovo arresto del medico Belmonte

07 / 01 / 2013

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha presentato ricorso alla Corte di Cassazione contro l'ordinanza del Tribunale del Riesame di Napoli emessa il 6 dicembre 2012 (le cui motivazioni sono state depositate il 27 dicembre, ndr) che ha disposto la scarcerazione del 72enne Domenico Belmonte, indagato per la morte della moglie Elisabetta Grande e della figlia Maria e per l'occultamento dei cadaveri delle due donne, ritrovati in un sottoscala della villetta di Castel Volturno il 13 novembre scorso. Nel ricorso, depositato il 4 gennaio, il sostituto Silvio Marco Guarriello ha chiesto l'annullamento dell'ordinanza del collegio partenopeo che aveva a sua volta annullato il provvedimento cautelare del gip di Santa Maria Capua Vetere che aveva disposto la carcerazione di Belmonte.
donne uccise castel volturno domenico belmonte arresto arresto elisabetta grande
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.