Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Una marcia per chiedere le dimissioni del sindaco di Caserta

31 / 05 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il Movimento Speranza per Caserta non parteciperà con i propri rappresentanti consiliari alla «farsa messa in piedi dal sindaco Del Gaudio e dalla sua balbettante ex-maggioranza. Ci auguriamo che quanto prima intervenga lo scioglimento del Consiglio Comunale da parte del Prefetto, ma se così non sarà, nessuno dei candidati della lista di Speranza accetterà la nomina per surroga, a meno di non volersi dichiarare ufficialmente fuori dal Movimento». Il gruppo che attualmente conta in consiglio comunale Francesco Apperti e Maria Valentino, dunque, segue la linea adottata dal Partito democratico che ha annunciato che chi entrerà in Consiglio sarà espulso dal gruppo. «Sembra di assistere ad un film di fantascienza – continua la nota degli ‘speranzini’-. Da una parte 18 consiglieri su 32 che si dimettono, dall’altra una ormai “minoranza” che vuole continuare a governare, galleggiando sui ritardi di una amministrazione centrale indecisa sul da farsi. Eppure, in altri casi del tutto analoghi (vedi Limatola) la Prefettura competente aveva provveduto senza indugi a sciogliere il Consiglio Comunale. Ed invece Del Gaudio continua imperterrito a restare al suo posto nonostante la maggioranza del Consiglio (16 contro 13) abbia votato contro il bilancio consuntivo già bocciato dal Collegio dei revisori, nonostante che consiglieri della ex maggioranza si siano dissociati e si siano dimessi, nonostante che oramai il Comune di Caserta sia soggetto ad attenzioni sempre più frequenti da parte della Guardia di Finanza, della Corte dei Conti ed anche della Procura della Repubblica. Invitiamo per questo tutti i cittadini ad una manifestazione di presidio della legalità per mercoledì 3 giugno dalle ore 17,30 sotto i portici del Comune per gridare ad alta voce ‘Del Gaudio dimettiti’. La città di Caserta ha già sofferto troppo per la tua incapacità di governare, per le tue amicizie imbarazzanti, per le quali non hai mai dato conto in Consiglio Comunale, per aver perso finanziamenti regionali decisivi per i servizi sociali, per non essere riuscito ad approvare un decoroso Puc nei tempi previsti dalla legge regionale, per non aver dato risposte per la difesa  dell’ambiente, per non aver risolto la questione del Macrico e per mille atri motivi. Speriamo che a questo presidio si affianchino anche i rappresentanti degli altri partiti che hanno presentato le dimissioni dal consiglio comunale e che non vogliono in alcun modo essere invece la stampella ad un fantasma solo assetato di potere. Speranza per Caserta da oggi è impegnata unicamente a progettare un futuro meno buio assieme ai cittadini, alle associazioni, ai comitati che si battono da sempre per rendere più vivibile la città di Caserta». 

caserta comune dimissioni sindaco pio del gaudio speranza
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.