Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Caos per venditori ambulanti in piazza, il prefetto convoca il sindaco

30 / 06 / 2016

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' stata fissata per venerdì mattina alle ore 10,30 la riunione del comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza richiesta a gran voce dal sindaco di Caserta Carlo Marino dopo quanto accaduto domenica scorsa in piazza Cattaneo. Al centro dell'incontro ci sarà la presenza dei venditori ambulanti nelle due piazze, soprattutto nel week end, in maniera completamente illegale. Domenica scorsa gli agenti della polizia municipale hanno presidiato la zona fino a tarda serata, quando però gli ambulanti (per lo più membri della comunità senegalese) hanno forzato il blocco riuscendo comunque a posizionare i loro tavoli per la vendita di merce (in gran parte contraffatta). Solo per miracolo si è evitato lo scontro fisico, anche per tutelare la presenza di tantissime famiglie presenti in zona ma il sindaco Marino si fece subito sentire dal prefetto Arturo De Felice chiedendo la convocazione di un tavolo ad hoc per affrontare il problema. Che può rappresentare anche il simbolo di una nuova stagione che Marino vuole aprire nel solco della legalità. La questione degli ambulanti fu approcciata anche dall'ex sindaco Pio Del Gaudio che tentò di trovare un'area per loro dedicata, ma la destinazione proposta (nei pressi delll'area di via Ruta) non fu accettata dagli ambulanti perché troppo lontana dal centro. Anche la soluzione alternativa, quella dei giardinetti di via Gemito, fu eliminata dopo la protesta dei residenti. Ed ora? Difficile capire come si possa uscire dal guado evitando tensioni e scene come quelle di domenica sera.  Anche per questo il neo sindaco di Caserta ha voluto portare l'attenzione sul tavolo del comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza, per ottenere un sostegno anche dalle forze di polizia presenti sul territorio.

caserta prefetto ambulanti piazza pitesti sindaco carlo marino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.