Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Venezia-Juvecaserta 85-88, i bianconeri dal cuore immenso tengono ancora a galla il sogno play off

14 / 04 / 2013

|

Alfredo Marotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Non ci sono più aggettivi per descrivere la Juvecaserta, che è capace dell’impresa di uscire vittoriosa dal Taliercio, battendo  l’Umana Venezia col risultato di 85-88. Inizio molto equilibrato sul parquet che fa da scena ad un’ottima pallacanestro da una parte e dell’altra. Le difese soffrono tanto, complice attacchi diretti al meglio e ai limiti del perfetto cinismo. Jonusas (19 punti con una caviglia malconcia) e Mavraides provano a spezzare il ritmo e la Juve si trova più volte con il muso avanti, addirittura sul +12 a fine secondo quarto. La Reyer però non è l’ultima arrivata e con Young e Szewczyk (15 punti) si rifa sotto. I bianconeri cominciano ad andare in visibilio, ma negativamente, perdendo 4 palle in due minuti e favorendo il nuovo vantaggio Venezia a metà terzo quarto, 62-60, complice anche la difesa incredibilmente pressante dei padroni di casa. Ma la Juve ha un cuore grande (non come il “Taliercio” che più che un palazzetto dello sport sembra una palestra) e ricomincia di nuovo a tartassare di canestri Venezia, cui capita qualche buona occasione per mettere il muso avanti, ma i ragazzi di Mazzon sono lontani dal vero cinismo.  A 8 minuti dal termine Jelovac (25 punti e 35 di valutazione) porta la Juve sul +7, ma Venezia con Rosselli e Bowers (19 punti finali) non molla. Per portarla a casa ci vuole ancora più cuore e talento ed a quel punto salgono in cattedra Gentile (12 punti complessivi) e Mordente che con due triple consecutive in faccia a Rosselli e Young (15 punti finali) spezzano (quasi) definitivamente le gambe ai padroni di casa. La Juve prova anche a rovinarsi la vita quando è avanti di 5 lunghezze ma regala ben due possessi in un amen a Venezia, la quale però è poca cosa in attacco. Le ultime battute del match sono una girandola di liberi tramite la quale, le mani calde di Jelovac e Mordente (13 punti) servono il colpo di grazia a Venezia.  La vittoria della Juvecaserta per 85-88 arriva, mentre i sogni play off del popolo bianconero fanno da magnifico sottofondo all’ennesima, impresa della squadra di basket recordman di battiti di cuore ‘a spicchi’.
basket Venezia Juvecaserta risultato risultato Mordente
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.