Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

VERSO LE COMUNALI | Polemiche sulla manifestazione di Cortese. Disertano Provincia e Sindaco.

23 / 03 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Manifestazione elettorole mascherata da manifestazione culturale (imprenditoriale) del Turismo a Maddaloni. E' questo che sta cercando di fare il Candidato a Sindaco di Maddaloni, Bruno Cortese.

In sostanza, Cortese, con l' Associazione MaddaloniGreen, con la quale ha lanciato la sua candidatura, ha anche organizzato un convegno culturale, cercando di coinvolgere istituzioni del territorio. Il tema del Convegno del 26 Marzo, riguarda la storica strada Appia che attraversa tanti comuni della nostra provincia: "La Grande Appia. Una storia comune".

Sembrerebbe anche una lodevole iniziativa culturale, se non fosse, invece, una semplice e banale speculazione elettorale, cercando di utuilizzare le istituzioni museali. Ma la cosa ancor più grave, è che nel leggere la locandina, e la forzata vicinanza dei due loghi, Cortese, vorrebbe rafforzare l' idea che sia stata organizzata in Partnership o con patrocinio di Museo Archeologico Calatia (probabilmente solo location ospitante) e Polo Museale Campano, estranei invece all' organizzazione. 

Della 'tentata truffa' elettorale, se n'è accorta anche la Provincia di Caserta, che con la sua società partecipata (Patto Territoriale), in un primo momento (forse) avrebbe aderito alla manifestazione, poi resasi conto del reale scopo elettorale, ha declinato l' invito. Sembra che sulla stessa direzione, di non parteciparvi, sia anche il Sindaco di Caserta, Carlo Marino.

Insomma, dopo le prime gaffe, Bruno Cortese & C. sembrano averci preso gusto. Aspettiamo le prossime. 

TESTO DELLA LOCANDINA - Il Museo di Calatia di Maddaloni ospiterà, lunedì 26 marzo alle ore 17,30, l’incontro-dibattito dal titolo “La grande Appia. Una storia comune.", organizzato dal Movimento “Maddaloni Green” del neo-candidato sindaco Bruno Cortese. L’evento è dedicato alla presentazione dell’omonimo progetto di sviluppo turistico del territorio di Terra di Lavoro. Tale progetto parte dall’assunto che Caserta, città di grande rilievo lungo la direttrice della Via Appia, principale attrattore turistico grazie alla Reggia Vanvitelliana, legata da una comune matrice culturale a cittadine quali Maddaloni, Santa Maria a Vico, Santa Maria Capua Vetere, Capua, Teano, Sessa Aurunca, si impone naturalmente come il punto di partenza di itinerari turistici volti alla rinascita culturale e sociale della Terra di Lavoro, ricca di risorse e di operosità.

Da questa riflessione nasce l’idea di un progetto di sviluppo locale di impronta turistica, finalizzato alla promozione di tutta l’area e in primis al coinvolgimento dell’imprenditoria territoriale per l’adeguamento e l’innovazione delle strutture ricettive e di servizio. Un’iniziativa volta a valorizzare i territori meno noti della Campania, lontani dagli itinerari turistici e sconosciuti ai più, che ignorano la ricchezza archeologica, storica, artistica, antropologica, enogastronomica di paesi e cittadine che hanno molto da raccontare e che si candidano, a buon diritto, a divenire le nuove mete di un turismo a misura d’uomo. Un valore aggiunto appare essere il prioritario coinvolgimento di giovani in cerca di prima occupazione oppure intenzionati ad intraprendere imprese personali. L’obiettivo ambizioso rimane quello di allargarsi, nel tempo, a tutte le mete significative della provincia casertana, creando una rete operativa sempre più ampia.

Ai saluti di Antonio Salerno, Direttore del Museo Archeologico Calatia, seguiranno gli interventi di Bruno Cortese, Presidente Movimento Maddaloni Green; Carlo Marino, Sindaco di Caserta; Antonio Mirra, Sindaco di Santa Maria Capua Vetere; Alessandro Pasca di Magliano, Soprintendente del Pio Monte della Misericordia; Giuseppe Ottaiano, Ideatore Progetto Turistico Terre di Campania; Vincenzo Cioffi, Amministratore Unico Patto Territoriale per lo sviluppo della Provincia di Caserta. Le conclusioni saranno affidate ad Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione UniVerde e già Ministro dell’Ambiente. Introduce e modera l’incontro Felice Casucci, Ordinario di Diritto Comparato Università degli Studi del Sannio. Sono stati invitati ad intervenire i Direttori dei Musei della Provincia di Caserta del Polo Museale della Campania e i rappresentanti delle Istituzioni che hanno condiviso il Progetto.

bruno cortese elezioni maddaloni maddalonigreen
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.