Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

VERSO LE POLITICHE | L' intervista a Raffaela Pignetti, candidato di Civica Popolare

02 / 03 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Raffaela Pignetti, presidente del Consorzio dell’Area di sviluppo industriale da ormai tre anni, è candidata alla Camera dei Deputati per la lista Civica Popolare e ha portato in questa campagna elettorale la sua esperienza di donna di un territorio che ben conosce e per il quale sta già lavorando in un ruolo di responsabilità.

Durante i confronti che ha avuto con i suoi elettori ha sempre rimarcato il fatto di essere una candidata del territorio.

La scelta del ministro Beatrice Lorenzin di candidare me è nata dal riconoscimento del lavoro che in questi anni ho svolto come presidente dell’Asi e per la mia appartenenza a questa Comunità. Conosco molto bene la provincia di Caserta, non solo perché sono nata e cresciuta ad Aversa, ma anche e soprattutto perché ne ho analizzato le criticità e le potenzialità. E questo è quello che deve interessare e su cui devono puntare molto i cittadini di questa provincia nella scelta di chi viene deputato a rappresentarli.

Ha portato nella sua campagna elettorale solo i temi dello sviluppo e delle imprese?

Assolutamente no. Il nostro non è un libro di promesse ma un programma vero, prevalentemente dedicato al benessere sociale e alla famiglie. Puntiamo sulla gratuità per tutti degli asili nido e dei servizi per l’infanzia. Se si raggiunge l’obiettivo del 60% europeo, in fatto di occupazione femminile, aumenta la produttività del sistema Paese con una significativa crescita del Pil. Sul fronte maternità: per ogni figlio un anno di contributi reali per un massimo di tre anni di riduzione dell’età pensionabile e il raddoppio del bonus bebè. Per quanto riguarda gli anziani pensiamo all’infermiere di condominio, a servizi alla persona messi in comune, spazi concepiti diversamente per la semi-autosufficienza.

E sulla Sanità?

Un incremento delle risorse: 5 miliardi in 5 anni per mantenere alti standard qualitativi ed eliminare le sacche di inefficienza. Il servizio sanitario nazionale deve rimanere pubblico e non deve più segnare differenze nelle cure tra Nord e Sud.

Quali traguardi ha raggiunto l’Asi negli anni della sua presidenza?

Il Consorzio non disponeva di una mappatura delle aziende. Oggi esiste, grazie ad essa è possibile avere una fotografia esatta della realtà. Con l’identificazione delle aree a disposizione, di quelle già occupate e di una classificazione per Ateco di tutte le imprese emerge finalmente la vocazione industriale di Terra di Lavoro. Vale la pena ricordare anche due dei più recenti successi: il Consorzio potrà dopo sette anni chiudere un bilancio in attivo e realizzare un progetto ammesso a finanziamento del Ministero dell’Interno per un importo di 5 milioni di euro nell’ambito del Pon Legalità. Si tratta di un piano per la sicurezza nella Terra dei Fuochi volto alla realizzazione di infrastrutture per la videosorveglianza e il monitoraggio ambientali nelle aree Asi. Tali strumenti consentiranno la rapida rilevazione di eventuali atti criminosi e un collegamento diretto con le centrali operative delle Forze di Polizia locali, per favorire un tempestivo intervento delle stesse e la rapida messa in sicurezza delle aree colpite.

Questa sera, venerdì 2 marzo, saluterà amici ed elettori durante un incontro presso il Salone del Teatro Cimarosa, cosa dirà loro?

E’ stata una campagna elettorale entusiasmante. Ho incontrato tante persone, in quasi tutti i comuni della provincia di Caserta e ovunque ho raccolto preoccupazione e paura di un futuro che sembra incerto. Chiudo questo periodo però con una sensazione di ottimismo che spero di poter aver diffuso tra chi ho incontrato. E’ l’ottimismo che deriva dalla consapevolezza che questa terra ha tante risorse, infinite potenzialità, molte già espresse e tante altre da lanciare. Non ci resta solo che lavorare, continuare a farlo con onestà e rigore, perché terra di lavoro merita di essere sempre più terra di sviluppo.

elezioni politiche raffaela pignetti civica popolare
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.