Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Vertice dei sindaci casertani del Pd: ecco cosa c'è sul tavolo

30 / 01 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il segretario provinciale del Partito Democratico di Caserta Raffaele Vitale, nella serata di venerdì, ha incontrato i sindaci iscritti al Pd per individuare una serie di priorità amministrative per caratterizzare le amministrazioni comunali di centrosinistra. All’incontro hanno partecipato i sindaci di San Tammaro Emiddio Cimmino, di Piedimonte Matese Enzo Cappello, di Castel Volturno Dimitri Russo, di Camigliano Vincenzo Cenname, di Villa Literno Nicola Tamburino, di Pignataro Maggiore Raimondo Cuccaro e di Mignano Monte Lungo Antonio Verdone.  I primi cittadini e il segretario Vitale, che è anche sindaco di Parete, hanno sottoscritto un documento nel quale chiedono un’audizione in consiglio regionale per ottenere lo sblocco dei fondi Fers, ormai fondamentali per i bilanci degli enti locali alla luce dei continui tagli nei trasferimenti statali. I sindaci democratici, inoltre, chiedono di accelerare il processo di costituzione dei sistemi operativi ottimali per il servizio raccolta rifiuti e delle centrali di committenza uniche che dovrebbero servire ad abbassare i costi di lavori, servizi e forniture nei piccoli comuni.  “Nell’azione di rilancio del Pd in Terra di Lavoro - spiega Vitale - è d’obbligo ripartire da chi ha l’onere e l’onore di guidare amministrazioni comunali. I sindaci sono, quasi sempre, l’ultima ruota del carro nella filiera istituzionale ma la prima a cui si rivolgono i cittadini in caso di difficoltà o di servizi che non funzionano. Proviamo quindi a creare connessioni, a fare massa critica per trovare nuove risorse da investire in infrastrutture e servizi per i cittadini con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita in Provincia di Caserta”.

partito democratico caserta riunione sindaci segretario raffaele vitale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.