Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Consiglio comunale convocato tardi. “Violata la norma. La maggioranza perde pezzi”.

23 / 09 / 2015

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Arriva finalmente la convocazione del consiglio comunale a Villa Literno, dopo 41 giorni dalla richiesta di incontro. La minoranza del gruppo Fratelli d’Italia, Salvatore Riccardi, Antonio Ucciero e Tammaro Iovine ed i consiglieri Giuseppe Ucciero, Pedana e Pagano avevano inoltrato la richiesta per una convocazione il giorno 24 agosto, in occasione della conferenza dei capigruppo. Secondo il regolamento comunale, articolo 16 comma 4, l’indizione dovrebbe giungere entro venti giorni, cosa che invece non si è verificata in questo caso. Il capogruppo di Fratelli d’Italia, Salvatore Riccardi sottolinea come quanto accaduto vada contro la normativa vigente e che è venuto meno il ruolo di garanzia che dovrebbe assumere il presidente del consiglio comunale. Colpisce l’atteggiamento della maggioranza che ha fatto sapere di "avere difficoltà a partecipare al consiglio entro la fine del mese di settembre, facendo spostare il tutto ad inizio ottobre". La data del consiglio comunale è stata così fissata per il 5 ottobre, ma la sensazione è che "gli impedimenti addotti dai colleghi della maggioranza siano solo un modo per nascondere un problema interno alla maggioranza. Una maggioranza, quella guidata dal sindaco, che oramai sta perdendo i pezzi", afferma Salvatore Riccardi che aggiunge: "La volontà è chiara ed appare palese, si sta cercando di prendere tempo per cercare di recuperare quei consiglieri che hanno sempre meno fiducia nelle capacità del sindaco Tamburrino".

villa literno consiglio comunale ritaro violazione regolamento salvatore riccardi minoranza
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.