Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CHIUDETE LA VILLETTA | Tossici e spacciatori mentre i bambini giocano: c'è l' esposto in Procura

03 / 07 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Tossici e spacciatori nella villetta dei bambini, esposto in Procura: “Va chiusa”

Un esposto alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, ai carabinieri di Maddaloni e indirizzato anche al sindaco Andrea  De Filippo nel quale si chiede la chiusura immediata della villetta comunale di piazza Salvatore D’Angelo per i problemi di sicurezza.

Una richiesta senza mezzi termini quella avanzata dal Movimento 5 Stelle di Maddaloni, che tramite il consigliere Concetta Santo denuncia lo stato di grave degrado e pericolosità in cui versa l’area.

Nella villetta, denuncia il consigliere, “c’è il trionfo del degrado, con giostrine rotte e pericolose, mancanza di illuminazione che, specialmente di sera e di notte, diventa luogo frequentato da tossicodipendenti e spacciatori oltre ad essere ricettacolo di ‘attrezzi’ utilizzati da quest’ultimi; la pavimentazione, le aiuole, i cestini per i rifiuti, gli apparecchi illuminanti, i bagni, tutto risulta deteriorato, guasto e sporco”.

 

Premesso che – si legge nella richiesta –

  • la villa comunale in oggetto è situata nel centro della città, prospiciente l’attuale casa comunale con ingresso diretto anche dall’interno della villa e la facciata posteriore del Villaggio dei Ragazzi;
  • la villa in questione è il trionfo del degrado, con giostrine rotte e pericolose, mancanza di illuminazione che, specialmente di sera e di notte, diventa luogo frequentato da tossicodipendenti e spacciatori oltre ad essere ricettacolo di “attrezzi” utilizzati da quest’ultimi;
  • la pavimentazione, le aiuole, i cestini per i rifiuti, gli apparecchi illuminanti, i bagni, tutto risulta deteriorato, guasto e sporco;
  • non basta tagliare l’erbaccia con il decespugliatore, lasciando lo sfalcio a terra, per dare una parvenza di ordine e normalità ma rappresentando anche il rischio di incendio dell’erba essiccata.

Considerato 

  • che è indispensabile il ripristino della sicurezza legale e sanitaria di un sito destinato allo svago di cittadini soprattutto in tenera età;
  • che bisogna garantire ai bambini di poterla frequentare e vivere in piena libertà e sicurezza;
  • che urge nell’immediato una riqualificazione e una costante vigilanza;
  • che i nostri bambini devono poterla vivere in piena libertà e sicurezza.

la scrivente – Concetta Santo, Consigliere Comunale del Movimento –

chiede alla SS.VV. la chiusura immediata della suddetta Villa comunale al fine di:

  1. tutelare l’incolumità dei frequentatori della stessa dai pericoli presenti in essa mediante la messa in sicurezza dell’intera area;
  2. garantire la tutela della salute collettiva attraverso misure di controllo e vigilanza della salute dei cittadini e della salubrità degli ambienti;
  3. sollecitare l’intervento delle forze dell’ordine per combattere il fenomeno della frequentazione dei tossicodipendenti e spacciatori.



 

villetta maddaloni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.