Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

RISSA IN PIENO CENTRO | Nuovo scontro tra extracomunitari: "Bisogna fare un censimento"

05 / 05 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"In riferimento all'episodio di rissa tra extracomunitari, avvenuto nella notte tra il 3 ed il 4 maggio, tra via Campania e via Puglia in Casal di Principe esprimiamo la piena solidarietà ai nostri cittadini oltre che mostrare la nostra vicinanza. Accogliamo con serietà e maturità lo sfogo dei nostri concittadini che la scorsa notte sono stati costretti ad assistere all'ennesimo caso di rissa tra extracomunitari. È da episodi come questi che, giustamente, creano dissapori tra i nostri compaesani, che bisogna partire."

Lo dichiara il candidato alla carica di consigliere comunale nella lista "Ambiente nel Cuore", Vincenzo Schiavone - È chiaro che lo "sfogo dei cittadini -"invitiamo i nostri candidati a dare interesse e risposte alla risoluzione di tali episodi e non limitarsi ad aprire uno spumante il giorno dopo l'elezione"- è condivisibile e merita la nostra attenzione!

L'idea è quella di eseguire una sorta di "censimento" per gli extracomunitari presenti nel nostro comune, oltre a dare il via ad una campagna di sensibilizzazione per i nostri cittadini che affittano appartamenti ,a questi ultimi, a vigilare sul numero di occupanti per abitazioni - continua Schiavone.

Luigi Petrillo: "Lungi da noi sembrare o essere "razzisti ", ma questi episodi vanno controllati.  È ovvio che non siamo a conoscenza di tutti i casi, simili, che si verificano , e colgo l'occasione per ringraziare pubblicamente i cittadini che hanno manifestato il malumore sul caso e sempre pubblicamente mostrargli la mia vicinanza con il mio impegno nell'indirizzare il caso verso una plausibile soluzione.
Non può che essere occasione migliore dare spazio e accoglienza a tale "sfogo" per dare risposta al popolo Casalese."

rissa immigrati
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.