Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Seviziata e violentata, la verità della piccola vittima nelle poesie sequestrate in casa

14 / 08 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Costretta a subire le sevizie della mamma e del compagno, dal quale veniva anche violentata sessualmente da quando aveva 11 anni. E l'unico sfogo per la piccola era quello di scrivere poesie nelle quali raccontava i suoi orrori. E' quanto hanno scoperto gli inquirenti che hanno arrestato i due 39enni genitori della piccola che intanto erano fuggiti in Francia per far perdere le loro tracce. Nel corso delle indagini, infatti, gli investigatori sono entrati in possesso delle poesie della piccola vittima, scritti in cui si riversava tutto l'orrore e la rabbia per ciò che accadeva all'interno delle 'mura di casa'. "Ormai sono cresciuta - si legge in uno scritto - e tu non ti penti di ciò che hai fatto? Io ti auguro di crepare, di andare all’inferno, più veloce che mai". Ed ancora: "La cosa più brutta è che voi sembrate essere felici della mia tristezza". E' su queste basi che è stato spiccato il mandato d'arresto per il cuoco di Cellole e per la compagna (madre naturale della bambina) che sono stati finalmente arrestati. Intanto le indagini stanno andando avanti per cercare di capire se nei video hard amatoriali sequestrati in casa posssano essere riconosciute altre vittime.

mondragone violentata vittima poesia mamma arrestata
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it