Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

VolAlto. Caserta ci ha creduto ed è stata subito serie A: le ‘rosanero’ si presentano alla città

21 / 10 / 2014

|

Pina Monteforte

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L’11 giugno 2014 è una delle pagine sportive della storia di Caserta più  significative che la città abbia scritto: la VolAlto ci ha creduto ed è stata subito serie A, “le rosanero non ci hanno deluso”. Una lunga corsa quella delle rosanero che, partendo agli albori della loro storia dalla prima divisione, lo scorso giugno sono approdate in serie A2. E per quest’anno? La grinta e la determinazione sembra esserci tutta, domenica 9 novembre si disputa la prima di campionato in casa. Intanto la squadra si presenta alla città. Nell’affollata sala del teatro Don Bosco di via Roma a Caserta, nel pomeriggio di oggi, le volaltine hanno incontrato istituzioni e tifosi per presentare i risultati, quelli ottenuti e quelli a cui si aspira in questa nuova stagione rosanero.

Tempo di premiazioni. Ad occupare le prime file della “casa salesiana” il presidente Agostino Barone affiancato dal presidente della Provincia Domenico Zinzi, il primo cittadino Pio Del Gaudio, il consigliere comunale nonché sponsor Pasquale Corvino, il presidente del Coni Michele De Simone, l’assessore comunale allo Sport Stefano Mariano e quello provinciale Gabriella D’Ambrosio. Alle istituzioni il compito di conferire alcune premiazioni: è toccato, anzitutto, al presidente Zinzi premiare le ‘rosanero’ che hanno fatto della scorsa stagione “un motivo di orgoglio per la città”. Ma tra le maglie rosanero ce n’è stata una in particolare che con tenacia è riuscita a “dare alla squadra più del cuore” tanto da conquistare la nomea di “leonessa”: è quella che porta su di sé il numero 10 ed il nome di Federica Barone, premiata dal sindaco Del Gaudio che si dice soddisfatto e sereno di questa squadra che “rappresenta la Caserta sana”. Quanto alla Barone pare non esserci alcun dubbio sui suoi progetti futuri: “Ho aspettato tanto per arrivare a questa categoria: da qui non mi muovo finché non arriviamo alla massima categoria”. Premiazioni da parte del presidente De Simone anche per la VolAlto di coach Madonna, approdata in serie D. Il pomeriggio di oggi ha poi riservato un tempo anche ai benvenuti: tra le varie formazioni ‘volaltine’, infatti, si è fatta spazio anche una formazione del tutto maschile.

La benedizione di don Franco Gallone. Di quanto Caserta si sia impegnata a creare una sinergia reale tra le varie realtà sportive, lo dimostrano i videomessaggi mandati in onda durante la presentazione: protagonisti Idda e Fumagalli della Casertana e giocatori della Juvecaserta, impegnati ad augurare alla società di pallavolo un buon inizio di campionato. Gli ‘in bocca al lupo’ sportivi e quelli istituzionali non sono stati i soli a rimbombare nella sala della ‘casa salesiana’: sono arrivati, infatti, anche quelli ‘religiosi’ con tanto di benedizione da parte di don Franco Gallone alle nuove maglie rosanero. Il pomeriggio si è concluso con la presentazione ufficiale dell’inno e della squadra: una standing ovation ha salutato così le 18 giocatrici (Michela Ricciardi, Sonja Percan, Emanuela Fiore, Linda Martinuzzo, Angela Gabbiadini, Isabella Perata, Federica Barone, Sara De Lellis, Marica Armonia, Giulia Rocchi, Carmen Gagliardi, Claudia Torchia, Soraia Neudil Dos Santos), che a pochi giorni dall’inizio sembrano pronte per il nuovo anno di campionato.

caserta volalto serie a rosanero citta sport
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.