Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

RUBANO I BAMBINI | La testimonianza di una mamma: "Sono scesi da un furgone e ci hanno rincorso". IL VIDEO

04 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo gli episodi di qualche settimana fa, dei due zingari che avevano tentato di rapire un ragazzino, a San Cipriano d'Aversa e nelle zone limitrofe torna di nuovo la paura. Da qualche giorno, e di preciso nell'ultimo fine settimana, secondo quanto emerge da un post su fb di un uomo e accertato anche attraverso altri canali istituzionali, in particolare nella zona Asl di San Cipriano, al confine con Casa! di Principe, gira un furgone bianco con a bordo cinque/sei persone straniere, quasi sicuramente rom.

Secondo la testimonianza di una donna, che con una sua amica passeggiavano a piedi con i loro tre bambini, sono state avvicinate da due persone scese appunto dal furgone. Si trattava anche in questo caso di zingari che hanno strattonato a terra una delle due donne; tirandola per i capelli.

Le due donne sono poi scappate a gambe levate. I cittadini sono molto preoccupati per quello che sta accadendo e invocano maggiori controlli sul territorio da parte delle forze dell'ordine.

Il sindaco di San Cipriano d'Aversa Vincenzo Caterino ha incontrato ieri pomeriggio in Comune le mamme preoccupate. Un allarme collettivo che ha spinto Caterino ad incontrare le mamme per cercare di fare chiarezza. Una riunione nella sua stanza alla presenza di circa 50 mamme 'terrorizzate' ha preferito evitare il corteo anche per poter parlare direttamente ai genitori e capire a fondo quanto accaduto.

Ad aprire il dibattito il comandante della stazione dei carabinieri che ha parlato direttamente alle mamme chiedendo di "denunciare altri casi, già abbiamo visionato alcune telecamere e faremo lo stesso anche in questi giorni". Il sindaco invece ha ascoltato le dirette interessate del presunto tentativo di furto dei bambini e poi ha promesso maggiori controlli sul territorio.

 

 

rubano bambino zingari
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.