Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Zinzi in Forza Italia, si allarga la maggioranza di Del Gaudio a Caserta. Ma resta il dubbio Ciontoli

14 / 11 / 2014

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La nomina di Gianpiero Zinzi a vice coordinatore regionale di Forza Italia in Campania avrà conseguenze importanti anche nei singoli comuni. A parte dal Capoluogo della provincia di Caserta, dove i zinziani, fino ad oggi, siedevano all'opposizione. E' chiaro, però, che il passaggio della famiglia Zinzi in Forza Italia porterà dei profondi mutamenti. «L'ingresso di Gianpiero Zinzi in Forza Italia - afferma il sindaco di Caserta Pio Del Gaudio - è il segnale chiaro della positiva attrattività che il nostro partito rappresenta per i moderati che non si identificano nelle mondane e accattivanti ma inconsistenti promesse demagogiche delle sinistre di governo. Con il presidente Stefano Caldoro, il coordinatore regionale Domenico De Siano e il coordinatore provinciale Carlo Sarro abbiamo condiviso questo percorso. Gianpiero e il suo mondo entrano a far parte di un'organizzazione rodata e ben avviata che in provincia di Caserta con il 28 per cento ha garantito a Forza Italia la più alta percentuale di consensi in Italia. Per quanto riguarda la città di Caserta il conseguente allargamento della maggioranza è un positivo impulso alla realizzazione completa del programma elettorale condiviso nel maggio 2011 dall'intera coalizione di centrodestra che ho l'onore di rappresentare». Resta, però, da capire se tutti i consiglieri comunali di Caserta sceglieranno di seguire la strada tracciata da Zinzi. Qualche dubbio, ad esempio, c'è sulle posizioni di Antonio Ciontoli, ex Margherita ed Udc, già assessore con l'amministrazione di centrosinistra di Nicodemo Petteruti, che potrebbe avere qualche difficoltà a digerire un passaggio in Forza Italia. 

caserta forza italia pio del gaudio antonio ciontoli gianpiero zinzi udc
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.