Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Ztl e multe, la Sorrentino contro il sindaco: Tutto sbagliato, serve una moratoria

06 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


«Che si desse il via al controllo degli accessi ai varchi delle zone ZTL  casertane  a mezzo delle telecamere era cosa annunciata da tempo. Prima c’ erano i Vigili Urbani a “tentare” di arginare il passaggio degli “indisciplinatI” e su questa situazione alcuni commercianti, soprattutto del C.so Trieste, ci facevano affidamento. Come si faceva affidamento su una progettualità di servizi di affiancamento che rendessero “attrattiva” la ZTL cittadina. E su tale aspetto avremo modo di esprimere valutazioni». E' il pensiero di Antonella Sorrentino, segretario cittadino dell'Udeur Caserta, che aggiunge: «Ora, dopo aver effettuato una “blanda” campagna informativa la nostra Amministrazione comunale da il via al monitoraggio e quindi alle sanzioni per i trasgressori...ma dove sono  i Vigili Urbani? È netta la sensazione che si sia voluta “cavalcare” la trasgressione. Ci sembra lecito immaginare che la nostra amministrazione abbia  investito sul malcostume e sulla “distrazione” degli automobilisti. Una Amministrazione che voglia veramente  “educare” e migliorare la propria cittadinanza attiva tutte le misure opportune per far notare, ricordare e rispettare la norma. Siamo, comunque, oltremodo meravigliati del fatto che non siano state portate a conoscenza della cittadinanza gli estremi e “quant’ altro” attenga la scelta dell’ appalto per il dispositivo in questione e, in ordine a ciò, aumenta la nostra meraviglia notando che non tutti i “varchi” della ZTL sono stati muniti delle famigerate telecamere: nella fattispecie, la zona a traffico limitato di via Alois ne è , infatti,  sprovvista. Forse il Comune è arrivato a trovarsi nelle ristrettezze al momento di installarla lì. Sindaco, quanto detto fin qui è per ribadire che l’ attivazione del rispetto della ZTL è azione che aveva bisogno di notevole pubblicizzazione ed informazione. Per questo motivo i Popolari Udeur di Caserta, con il loro Segretario Prov.le dott. Luigi Falco, Consigliere Comunale, nonché exSindaco,  avanzano una proposta; una proposta che potrebbe sgombrare il campo dai dubbi  avanzati molti cittadini, noi compresi, sulla malafede della gestione del dispositivo: Sindaco faccia in modo che sul  primo mese di attivazione del controllo  scatti una moratoria per tutti coloro che sono “incappati” nella sanzione! Vedrà che in tal modo testimonierà la reale intenzione dell’ educazione al rispetto della norma!».
Caserta Politica Maddaloni Mondragone Mondragone Curti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.