Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Ztl su corso Trieste, i commercianti vogliono la riapertura. Speranza boccia la proposta

12 / 09 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Al Comune di Caserta si torna a discutere della possibilità di riaprire alle automobili il corso Trieste. La proposta avanzata dai commercianti al sindaco Carlo Marino ed all'assessore Pietro Riello è quella di tenere aperto il corso alle auto fino all'incrocio con via San Giovanni e via Vico e di chiuderlo alle auto solo nel week end. Una richiesta alla quale il gruppo di Speranza per Caserta (Francesco Apperti, Norma Naim e Antonello Fabrocile) si oppone fin da subito: "Da un lato si parla di recuperare le pedane e dare al Corso, finalmente, quell'aspetto di “salotto” che meriterebbe; dall'altro i commercianti chiedono aprirlo al traffico senza limitazioni fino all'incrocio con via San Giovanni, praticamente per i tre quarti della lunghezza, e di chiudere, ma solo nei weekend, l'ultimo tratto fino a piazza Dante. La proposta è innanzitutto tecnicamente sbagliata, perché si devierebbe su via Vico un flusso di traffico insostenibile per una strada strettissima e resa già impraticabile da cantieri ormai ultradecennali. Si acuirebbero, poi, i problemi di sosta selvaggia in piazza Dante, slargo meraviglioso ma costantemente deturpato da auto e moto in sosta (vietata). Durante la giunta Del Gaudio si parlò di installare fioriere per impedire la sosta, che fine hanno fatto? Ma gli amici commercianti dovrebbero spiegarci quale vantaggio sperano di ottenere (una domanda che aspetta risposta da tempo immemore) con il passaggio delle auto in una strada che, già divieto di sosta, ora con le pedane non offre più il minimo spazio per la fermata anche breve (abbiamo già appurato che “sulle” pedane non è il caso di parcheggiare, non reggono il peso...). Ed infine, la richiesta degli esercenti di via Mazzini che invece di reclamare a gran voce l'attivazione delle telecamere di controllo ed una maggior presenza delle forze dell'ordine, invocano la riapertura al traffico come deterrente alla delinquenza. Siamo messi male. Al netto delle polemiche sul valore effettivo di quei numeri, le presenze alla Reggia sono in continua crescita, ed il trend non è destinato a fermarsi. Ma di come “trascinare” una porzione consistente di questi visitatori nel centro cittadino, non ne parla ancora nessuno, soprattutto non ne parla chi potrebbe goderne direttamente enormi benefici".

caserta corso trieste ztl apertura commercianti speranza
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.